Stile

Giu 12 MONKEY 47: LA CREATIVITÀ PUÒ SALVARE LA VITA DEGLI ANIMALI

Redazione

La mostra bestiale di Monkey 47 all’Isola Design District, “Can creativity save animals’ lives?”, consiste in 6 progetti internazionali che incidono sulla realtà “insostenibile” per un cambiamento sostenibile. La mostra è visibile dal 16 giugno 2020. Il gin responsabile contro chi stermina i primati, panda guerrieri e fiori sintetici per le api metropolitane, case bird-friendly che si immergono nella natura a prova di migratore, performance d’argilla contro il bracconaggio degli elefanti, animali-alcova per salvare specie a rischio: la risposta è sì, CREATIVITY CAN SAVE ANIMALS’ LIVES.

La mostra è curata da Archipanic.com, la rivista online dal respiro internazionale con uno sguardo ‘pratico’ sui progetti di talenti emergenti e professionisti visionari. I 6 progetti in mostra: Monkey 47, Elena Salmistraro, Porky Hefer, Peter Pichler Architects, Atelier Boelhouwer, Charlotte Mary Pack. I fiori sintetici di Atelier Boelhouwer che aiutano api e bombi metropolitani a ripopolarsi, le Mirror Houses di Peter Pichler Architects che pur essendo completamente specchiate sono riconoscibili dagli uccelli grazie a un microfilm anti-riflettente. Il tutt’altro che timido panda guerriero che Elena Salmistraro ha creato per Bosa Ceramica – il ricavato va al WWF -. Sono fatti da artigiani sudafricani le grandi alcove a forma di squalo, orsi polari e balenottere azzurre di Porky Hefer, il progetto è stato realizzato per la Leonardo DiCaprio Foundation in Sud Africa. La ceramista britannica Charlotte Mary Pack, infine, ha creato 100 elefanti di argilla in 24 ore, fino a 100 sono infatti gli elefanti uccisi dai bracconieri ogni giorno per l’avorio.

 

 

.
.
Top