Moda

Lug 20 NOBIS PRESENTA MICHAEL KERR, IL NUOVO DESIGN DIRECTOR

Il brand canadese di outerwear Nobis compie 15 anni e presenta la sua collezione AW21 che vede il debutto del nuovo Design Director, Michael Kerr.

Con la collezione AW21 Michael Kerr ha potuto mettere a frutto la sua esperienza coniugando sartorialità tradizionale e massima funzionalità.

Nato in Jamaica e cresciuto in Canada, Michael ha sempre saputo che sarebbe diventato un designer.
Sin da bambino disegnava su qualsiasi superficie avesse a disposizione e la sua formazione lo ha portato a tracciare la strada della sua carriera. Kerr ha lavorato negli uffici stile di diverse aziende canadesi e internazionali, da Roots, a Nike, a Canada Goose e The North Face.

Nel 2020, ha ricevuto la chiamata di Robin Yates – vice presidente di Nobis – e ha accettato di salire a bordo diventando parte di un’azienda della quale condivide i valori e la filosofia.

“Questa idea innovativa – di creare qualcosa di artigianale e non prodotto in serie – è molto importante” dice. “La nostra strategia per il futuro del design? Capi eleganti e sapientemente confezionati, pensati per un cliente che preferisce la qualità alla quantità e che predilige la sostenibilità al fast fashion. Penso che sia per tutti molto emozionante lavorare per questa nuova generazione. Vogliono il massimo ma sono anche minimalisti. Invece di 20 giacche mediocri che affollano l’armadio, ne acquistano tre che funzionino per tutto. Quando disegni un capospalla, stai creando qualcosa che deve collaborare con chi li indossa. Lo scopo è ottenere una giacca che ti permetta di affrontare le tue giornate con il massimo comfort, pensando costantemente “wow, è bellissima e mi fa sentire bene. Ma inoltre questa giacca ha una membrana che la rende traspirante oppure è idrorepellente. Magari ha un tassello che si apre e si chiude per un comfort maggiore. Creiamo capispalla tecnici, ovvero capi che funzionino come delle macchine costruite per garantire il massimo della portabilità, ma senza parti meccaniche.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.
.
Top