Gusto

Apr 07 OROBIANCO: DONAZIONE DI PIÙ DI 1 TONNELLATA DI PRODOTTI ITALIANI

Redazione

Nel paese alicantino di Calpe lo chef italiano FERDINANDO BERNARDI, dopo la chiusura temporanea del suo ristorante OROBIANCO, ha iniziato a cucinare i prodotti freschi rimasti in giacenza per sostenere le persone senza risorse e i sanitari del Comune di Calpe e di altri comuni nei dintorni, con l’aiuto di parte del suo team: il sous-chef NICCOLO ZORLONI e il cuoco CHRISTOPHER DE ASCENSAO. Grazie all’appoggio di GARDA, che ha donato più di 1100 Kilogrammi di prodotti freschi italiani e a MAKRO SPAGNA, che ha donato piu di 200 Kilogrammi di alimenti tra cui pasta, riso, conserve e verdura, OROBIANCO si è convertito in una cucina solidale che elabora 700 pasti alla settimana; i volontari della PROTEZIONE CIVILE li distribuiscono tra Calpe e i comuni limitrofi: al centro di minori, croce rossa, ai senza tetto albergati nel polisportivo e ai sanitari, tutto questo grazie alla coordinazione di Ana Sala, sindaco di Calpe.

Però, grazie alla generosità del distributore di gastronomia italiana “GARDA”, sono stati repartiti 1000 kg di prodotti a diversi progetti solidali di Spagna: Larrumba x ti, del Gruppo Larrumba, in collaborazione con WORLD CENTRAL KITCHEN, la ONG del chef José Andrés e il comune di Madrid, che sta elaborando migliaia di razioni di cibo per le persone senza risorse con la coordinazione del Banco degli Alimenti di Madrid, e anche per i sanitari, polizia, vigili del fuoco che stanno lavorando nel grande ospedale da campagna installato in IFEMA (fiera di Madrid), hanno ricevuto 2700 unità di burrate, 400 mozzarelle di Bufala DOP e più di 100 litri di panna fresca.

HEALTH WARRIORS, che è nata a Barcellona grazie alla iniziativa dell’imprenditore Francesc Terns, elabora e distribuisce cibo gratuitamente ai professionisti sanitari degli ospedali catalani, e ha ricevuto1000 burrate e 30 kg di Provola Affumicata.

La Mensa Sociale SAN GABRIEL di Alicante ha ricevuto 1000 burrate, grazie alla collaborazione della Camera di Commercio di Alicante e al Banco degli Alimenti.

 

.
.
Top