Moda

Giu 11 PITTI UOMO 106: CUOIO TOSCANA A FIANCO DI MARINE SERRE CON IL CDT PRIZE

Cuoio di Toscana rinnova il supporto alla nuova generazione di talenti in occasione di Pitti Uomo 106, in programma a Firenze dall’11 al 14 giugno. Sotto l’ombrello del CDT Prize, il Consorzio accompagnerà il debutto di Marine Serre alla kermesse fiorentina come Guest Designer, supportando la stilista francese per il suo evento. La collaborazione sarà svelata durante il fashion show previsto il 12 Giugno.

Dal 2021 supportiamo i giovani talenti attraverso il CDT Prize con l’obiettivo di valorizzare la creatività e sensibilizzare l’importanza di un prodotto di qualità e Made in Italy come il nostro cuoio. Questa collaborazione testimonia la capacità della materia prima di rispondere all’innovazione in un’ottica sostenibile, imprescindibile per il futuro del comparto”, dichiara Antonio Quirici, Presidente Cuoio di Toscana.

Tra le altre iniziative, Cuoio di Toscana si legherà a doppio filo all’impegno sostenibile supportando l’ottava edizione di S|Style, progetto espositivo di Fondazione Pitti Discovery, curato dalla fashion journalist Giorgia Cantarini e in partnership esclusiva con Kering Material Innovation Lab (Kering MIL). S|Style, nato nel 2020 in piena pandemia, ha come obiettivo la valorizzazione di una generazione di fashion designer internazionali con una solida cultura della responsabilità alle spalle. Riuscendo a creare negli anni una vera e propria vetrina di brand selezionati che si stanno interrogando sulla trasformazione sociale e ambientale in corso. Il consorzio fornirà le sue calzature ai talenti protagonisti per la creazione delle calzature.

Cuoio di Toscana sarà protagonista del salone toscano anche per presentare l’installazione Infinity Mirror, dedicata alla special edition argentata dell’iconico mocassino caratterizzato dalla Green Sole, manifesto dei valori sostenibili del Consorzio. Un progetto concettuale e immersivo che vuole raccontare il modus operandi dell’azienda non impattante sul pianeta, con una proiezione infinita della scarpa attraverso superficispecchiate. Così come lo specchio inserito in un ambiente proietta ciò che lo circonda senza modificarlo, allo stesso modo Cuoio di Toscana recuperando la materia prima dallo scarto alimentare riesce a reintrodurla nel mercato, dopo una lavorazione della concia vegetale in vasca, offrendo un prodotto attento all’ambiente.

Il lancio sarà celebrato con un evento a Palazzo Borghese nella serata di giovedì 13 Giugno, a partire dalle 18.30.

Durante la serata poi Raffaello Napoleone, Amministratore Delegato Pitti Immagine, introdurrà lo studio “L’anno che verrà. Spunti sull’evoluzione dell’artigianato di lusso”, con la partecipazione di Carmelo Carbotti, responsabile ufficio studi di Banca Ifis, Diego Dolcini, designer, e Fabiana Giacomotti, storica del costume e curatrice de “Il Foglio della Moda”. L’analisi farà luce sull’evoluzione dell’artigianato di lusso, tema che si lega a doppio filo al Made in Italy e alla volontà di preservare il saper fare italiano di Cuoio di Toscana.

Sul palco salirà infine anche Valerio PontiPresidente dell’Associazione Italiana Podologi, con la quale il Consorzio ha iniziato una partnership a partire dallo scorso gennaio. Il dialogo tra le parti ha come obiettivo la diffusione delle proprietà naturali del cuoio conciato al vegetale e delle qualità benefiche per il corpo in termini di traspirazione e microcircolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

.
.

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget
Top