Moda

Gen 16 PRADA: SPAZIO AGLI ABITI

Un’asserzione del ruolo primario degli abiti. La collezione Prada Uomo Autunno/Inverno 2023 di Miuccia Prada e Raf Simons rappresenta un’esplorazione dei fondamenti della moda e ne sostiene il senso ininterrotto, il valore e il significato che ancora oggi detiene.

Comfort, esagerazione e intimità incontrano i precetti modernisti e apparentemente contrastanti di essenzialità e semplicità. I paradigmi della moda si uniscono ai paradigmi di Prada in abiti nuovi che ereditano frammenti letterali e ideologici della tradizione. La sartorialità si fa essenziale, con inserti grafici di stampe ed elementi in maglia adagiati sulla pelle nuda.

Avvolgendo il corpo in uno scambio tattile, i capi non lasciano spazio a dettagli superflui. I volumi si avvicendano passando da un estremo all’altro dell’architettura sartoriale, con silhouette di volta in volta enfatizzate, amplificate o attenuate.

Le proporzioni possono trasformare la percezione. La sala della sfilata all’interno del Deposito di Fondazione Prada – concepita da AMO – rivela l’involucro reale dell’edificio. All’interno di questo scenario spoglio e grezzo, le dimensioni vengono ripensate e radicalmente alterate: il soffitto si alza lentamente e trasforma lo spazio da intimo a esteso, ridefinendo le proporzioni e cambiando la prospettiva sui capi. Questo processo fa eco agli abiti stessi, che si allungano e si accorciano mutando significato e identità con un piccolo gesto.

.
.


SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

IL CAMBIAMENTO NON PASSA SOLO DA UNA FERRARI A UNA TWINGO. https://www.crisalidepress.it/il-cambiamento-non-passa-solo-da-una-ferrari-a-una-twingo/

GOLDEN GLOBE AWARDS: CHI VESTE CHI https://www.crisalidepress.it/golden-globe-awards-chi-veste-chi/

Top