Gusto

Apr 23 PRISMA PER VILLA SPARINA RESORT

di Redazione

Nel celebre territorio del Gavi, zona di confine del Piemonte, ‘custodita’ tra Liguria e Lombardia, dove nasce l’antico vitigno Cortese dal quale si ricava il Gavi DOCG, sorge Villa Sparina Resort, un elegante complesso colonico del ‘700 completamente immerso nella natura e incorniciato dai suggestivi vigneti di Monterotondo.

L’affascinante tenuta, dove tutto è pensato per assicurare il benessere e il relax degli ospiti, comprende l’Ostelliere, albergo 4 stelle superiore, La Gallina, rinomato ristorante dedicato alla cucina locale e l’azienda vinicola Villa Sparina, che ogni anno ottiene importanti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Per conservare e allo stesso tempo mettere in mostra le sue eccellenze, la proprietà del Resort ha scelto la competenza progettuale e la creatività Prisma per realizzare una scenografica vetrina vini.

Perfetta sintesi di design, tecnologia ed efficienza, la vetrina espositiva è stata costruita interamente su misura, rispettando l’atmosfera e l’architettura del contesto che la accoglie. Con un’altezza di tre metri e una lunghezza di più di quattro, la vetrina vini accoglie al suo interno tre celle a temperatura differenziata, è dotata di vetri riscaldati per eliminare il rischio di condensa in caso di funzionamento a temperature particolarmente basse, e consente la corretta esposizione e conservazione delle bottiglie, grazie a un’elegante struttura tubolare caratterizzata da un pratico sistema di aggancio a scomparsa. La parte esterna è realizzata in finitura ottone naturale, scelta che, grazie al controllo del processo di ossidazione dona alla vetrina vini un aspetto particolarmente caldo e raffinato; l’interno, invece, è realizzato in acciaio a specchio, finitura champagne che, abbinata ad una ‘morbida’ e uniforme illuminazione LED, valorizza le bottiglie esposte.

Principale caratteristica che distingue la vetrina vini Prisma sono i fianchi e la schiena a tutta altezza senza soluzione di continuità. Questi possono essere ciechi o interamente realizzati in vetro fumé, creando l’illusione di un parallelepipedo di vetro. Ogni ripiano può ‘ospitare’ fino a 42 bottiglie, per un totale di 210 elementi per porta. Completa di luci a LED dall’equilibrata intensità, la vetrina esalta e conserva al meglio il prodotto per cui è pensata, assicurando il rispetto e l’uniformità della temperatura impostata. 

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top