Auto

Ott 09 PUNTI DI RICARICA: QUANDO DA NOI?

di Ilaria Salzano

Attraversare undici paesi sulla costa occidentale delle Americhe e lungo le Ande in elettrico? Sfida riuscita per Enel X.
Si sono aggiunti 196 punti di ricarica nel continente sud visibili dalla JuicePass, per un totale di 220 attivi in Argentina, Bolivia, Cile, Colombia, Costa Rica, Guatemala, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama e Perù. L’”Electric Pan-American Charging Corridor” faciliterà la mobilità elettrica tra Ensenada, la penisola messicana della Bassa California e Ushuaia, una città nel sud dell’Argentina che ora è diventata il punto più meridionale del continente ad avere una struttura di ricarica per veicoli elettrici. Tra le tante colonnine, da segnalare anche l’impianto in Argentina a Calafate, dove i viaggiatori possono ammirare il ghiacciaio Perito Moreno; quello di Caviahue, vicino a un vulcano attivo; a San Pedro de Atacama (Cile), vicino a un lago salato nel cuore del deserto più arido del mondo; e sulla strada per Machu Picchu (Perù).

“Abbiamo accettato la sfida della realizzazione di una rete di punti di ricarica utilizzando la nostra tecnologia JuiceBox, inviando i nostri equipaggi nelle località più remote dell’America Latina – ha commentato Francesco Venturini, Ceo di Enel X – questo progetto infrastrutturale di lunga durata è la prova del nostro impegno a promuovere i veicoli elettrici nel mondo, rendendo la scelta diffusa della mobilità elettrica una possibilità anche in luoghi lontani dove in precedenza non erano disponibili strutture di ricarica per veicoli elettrici”.

Un vero e proprio “corridoio” di ricarica panamericano al 100% elettrico, dunque, per agevolare turismo e percorrenza, sempre in linea con l’impegno del Gruppo Enel nel seguire gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e la promozione di crescita economica inclusiva. Enel X oggi è più che mai impegnata a rendere circolari le infrastrutture di ricarica in tutte le fasi di vita del prodotto: dalla combinazione tra la fornitura di energia da fonti rinnovabili, al riciclo della plastica delle box, alla massimizzazione dei pezzi di ricambio durante le fasi di installazione e manutenzione.

.
.
Top