Auto

Gen 03 …QUANDO VI SONO INVESTIMENTI…

di Bianca Carretto

“Audi è oggi il costruttore di vetture elettriche con la più ampia offerta al mondo di modelli, tutti prodotti presso stabilimenti carbon neutral”, lo sottolinea Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia. E specifica  che “per evidenziare la nostra serietà, tra mille dichiarazioni di intenti, noi stiamo già riconvertendo tutti i processi industriali che hanno connotato l’auto negli ultimi 70 anni attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili, il ciclo chiuso dell’alluminio, della plastica e dell’acqua e, ovviamente, del riciclo delle batterie”.  Coerenza dimostrata dagli investimenti che, sino al 2026, arriveranno a 37 miliardi di euro per ricerca e sviluppo, immobili e stabilimenti, dei quali 18 miliardi saranno dedicati esclusivamente all’elettrificazione e ibridazione della gamma. “A livello globale, dopo il primo semestre migliore di tutti i tempi – precisa Longo – in cui abbiamo registrato un più 39% rispetto al 2020, ha fatto seguito un terzo trimestre condizionato dalla crisi dei semiconduttori. La nostra crescita rimane comunque a doppia cifra, più 13,5%, con risultati record in Cina e negli Usa”. Un merito va dato alla filiale italiana che “ ha contribuito con il suo ruolo di quinto mercato del mondo e terzo in Europa per vendite, tanto da essere per 12 anni consecutivi leader tra i marchi premium nel nostro Paese”. Audi e-tron è in testa al suo segmento, così come Audi Q3, Audi A6 e Audi A4 , sempre all’interno dei loro segmenti, sono leader. “Un approfondimento meritano Audi Q4 e-tron e Audi Q4 e-tron Sportback, per il loro ruolo di connessione innovativa con il mercato, basata su flessibilità e facilità di accesso. Abbiamo sviluppato una formula unica, tutto- incluso, per rendere la tecnologia elettrica veramente accessibile e semplice da fruire”. Significa poter  avvalersi di un noleggio a lungo termine che comprende dai sistemi di ricarica domestica all’accesso semplificato a 19mila stazioni pubbliche in Italia e 285mila in Europa, alla gestione da remoto della vettura, passando per i servizi assicurativi, alla possibilità di uscire dal contratto di locazione, con la facoltà di effettuare, prima dell’acquisto, una prova della vettura, anche per un lungo periodo. “È il comportamento nei confronti del cliente che fa la differenza – spiega il manager – la transizione verso la mobilità sostenibile e autonoma sta cambiando le relazioni, noi cerchiamo di creare un dialogo tra la dimensione fisica e quella digitale, un’ interfaccia in cui il ruolo del concessionario è fondamentale per orientare l’acquirente verso le nuove tecnologie”. L’approccio alla sostenibilità passa anche attraverso l’impatto sociale legato alla sicurezza, “più dell’80% delle nostre vetture è dotato di sistemi di protezione di carattere predittivo, come primo equipaggiamento ma, nel prossimo futuro, arriveremo a democratizzare questa tecnologia sull’intera gamma. La guida autonoma consentirà di ridurre i sinistri del 90%”. Oggi l’ammiraglia A8 dispone di Livello 3 ready: “stiamo già lavorando  alla prima applicazione di Livello 4, il nostro obiettivo prevede, nel 2026, di introdurre sul mercato la prima Audi capace di guidare autonomamente, rivoluzionerà il concetto di auto per come lo conosciamo attualmente e prefigurerà un ecosistema totalmente ridisegnato, sotto un profilo tecnico e stilistico”,  rivela Longo.

.
.
Top