Moda

Set 25 RBRSL DEBUTTA ALLA MFW, PAROLA CHIAVE: UPCYCLING

di Redazione

È la fashion week milanese, con la sua atmosfera di novità e creatività, il contesto scelto da RBRSL per presentare il suo progetto speciale, che vede al centro la collezione PE_2021 e un evento unico realizzato con la complicità di DAAD Dantone, il luxury store in via Santo Spirito a Milano. No age, no gender, no time, no space, upcycling: tutto questo è la collezione RBRSL che, ancora una volta, riscrive le regole del fashion per farsi portavoce di una diversità inclusiva e potente di cui le scarpe sono un’importante appendice. Realizzate totalmente in Italia, firmate dal caratteristico contenuto di design ed innovazione, creazioni in cui cut minimal incontrano linee architettoniche in un’ideale espressione di eccellenza e di ricercatezza, con il plus di nuovi procedimenti, come il nuovo progetto Bold in cui un fondo di calzatura – a metà strada tra street e couture – si fa manifesto di una nuova visione della manifattura e dove i modelli stessi esprimono un’attitudine contemporanea e décontracté.

E non è tutto. A farla da padrona è la filosofia stessa della a-stagionalità che caratterizza le calzature, completamente svincolata da ogni idea di limite, di spazio e di scadenza, che esalta la libertà stessa che, da sempre, è alla base di RBSRL. Essere liberi e virtuosi, insomma, come si conviene al concetto stesso di economia circolare al quale l’azienda stessa crede molto e di cui fa parte quell’attenzione per l’ambiente espressa con l’upcycling in cui la materia di scarto, ancora una volta, si piega a inedite trasformazioni che hanno a che fare con il design.

Ne sono nati Lamp, una lampada realizzata con gli scarti delle suole, e Painting, quadri derivati dal dripping delle spalmature applicate su tomaia, che ben rappresentano la continua evoluzione alla base stessa di RBRSL, in cui la calzatura è uno status e, al contempo, uno strumento di esplorazione senza limiti.

.
.
Top