Stile

Feb 19 REBRANDING PER VIGANÒ OFFICE

Redazione

Start-in ovvero un restyling nel rispetto delle proprie origini. Proprio come succede a livello macro quando per riqualificare una città se ne rispetta il tessuto senza snaturarne la struttura ma dando valore all’esistente. Questa è la filosofia di Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari per valorizzare l’azienda e i suoi prodotti portando freschezza e progettualità.

 

Nel 2021 VIGANÒ & C. compirà 60 anni di attività. È infatti dal 1961 che l’azienda si posiziona come protagonista nella produzione di poltrone e sistemi per ufficio. In vista di questo importante traguardo, Basaglia + Rota Nodari Studio, responsabile per la Direzione Artistica e il Design Management dell’azienda, ha portato nuovo smalto alla veste grafica dell’azienda, pur rimanendo inalterati i valori fondamentali alla base della progettazione e realizzazione. Un nuovo brand Viganò, office chairs and more in cui si enfatizza la “O” – a ricordare lo zero di 60 – segna il punto di arrivo e di ripartenza del saper fare Azienda, supportato da un sito rinnovato e da un catalogo sempre più ricco di prodotti, immagini descrittive e colori. Il filo conduttore resta proprio il colore, in numerosissime varianti, per connotare la dinamicità e la freschezza dei suoi prodotti, alcuni dei quali hanno visto anche un restyling formale.

 

VIGANÒ & C. ha sempre proposto un modo personale e innovativo di vivere l’ufficio che, sia per lo stile sia per la funzione, riesce ora con Viganò Office a sconfinare nel living e nell’outdoor, grazie a nuovi materiali come il legno e a finiture adatte anche all’utilizzo in esterno.

 

Tanti i nuovi prodotti imbottiti disegnati da Basaglia + Rota Nodari Studio come il divano George, dedicato all’ufficio e all’hotellerie: partendo da un semplice e minimo modulo di base, è possibile comporre infinite soluzioni, dal pouf al divano angolare. La modularità è pensata anche in altezza, da cm 78 a cm 158, grazie alla impilabilità di tre diversi moduli. Si creano così spazi di seduta aperti, divani di attesa ma anche nuclei raccolti di conversazione. Innovativo anche il pouf Tommy caratterizzato da un taglio sinuoso che permette di infilare un giornale, accogliere un tavolino con possibilità di avere come accessorio un caricatore per telefoni ad induzione anche con connettore usb integrato. La zona può essere completata con la seduta Milly, disponibile in una palette cromatica infinita e in tante finiture per rileggere lo spazio lavoro.

 

La filosofia aziendale prosegue quindi immutata, proponendo sedute e complementi di grande semplicità a cui corrisponde sempre un elevato know how sui materiali, le tecnologie e l’ergonomia.

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top