Moda

Gen 11 SCACCO MATTO: ARNAULT CAMBIA ASSETTO A DIOR E LOUIS VUITTON

di Cristiana Schieppati

Che la moda sia una grande partita a scacchi lo abbiamo capito da tempo. Gente che va, gente che viene. Pedine, alfieri, cavalli di razza e scacchi alla regina. Ma la notizia bomba di un giro di poltrone ad alti livelli è quella che oggi tiene banco insieme agli abiti dei Golden Globe, dove tra l’altro sia Dior che Louis Vuitton hanno vestito molte celebrities.

Ma veniamo al tema, cioè alla nomina di Delphine Arnault, primogenita di Bernard Arnault ( l’uomo più ricco al mondo, con un patrimonio di 187,3 miliardi di dollari , avendo superato anche Elon Musk), come presidente e ceo di Christian Dior Couture. Delphine, classe 1975, ha iniziato la sua carriera presso la società di consulenza internazionale McKinsey, dove ha lavorato come consulente per due anni. Nel 2000, ha aiutato a sviluppare la società del designer John Galliano, ottenendo così un’esperienza diretta nel settore della moda. Nel 2001, ha assunto il ruolo di Vicedirettore generale del Comitato Esecutivo di Christian Dior Couture, ruolo che ha mantenuto fino all’agosto del 2013. A partire da settembre dello stesso anno, è diventata la Vicepresidente esecutiva di Louis Vuitton e si occupa di supervisionare tutte le attività del marchio legate ai prodotti. È un membro del Consiglio di Amministrazione di LVMH e del Comitato Esecutivo.

A sostituire Michel Burke come amministratore delegato di Louis Vuitton arriva l’italiano Pietro Beccari, che da febbraio 2018 ricopriva il ruolo di Presidente e Ceo di Dior Couture. Pietro Beccari è nato in Italia il 23 agosto del 1967, dopo essersi laureato in gestione aziendale all’Università di Parma, ha iniziato il suo percorso professionale nel settore marketing di Benckiser (Italia) e Parmalat (USA), per poi passare alla direzione generale di Henkel (Germania), dove ha ricoperto il ruolo di Vicepresidente della divisione Haircare. Nel 2006 è entrato a far parte di LVMH in qualità di Vicepresidente esecutivo marketing e comunicazione per Louis Vuitton, prima di diventare Presidente e CEO di Fendi nel 2012.

Maria Grazia Chiuri sul suo canale Ig ha dichiarato di essere felice di avere una donna al suo fianco e ringrazia Beccari per il grande lavoro fatto insieme. Ma sarà finita qui la partita?

.
.


SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

IL CAMBIAMENTO NON PASSA SOLO DA UNA FERRARI A UNA TWINGO. https://www.crisalidepress.it/il-cambiamento-non-passa-solo-da-una-ferrari-a-una-twingo/

GOLDEN GLOBE AWARDS: CHI VESTE CHI https://www.crisalidepress.it/golden-globe-awards-chi-veste-chi/

Top