Stile

Feb 19 SCHLOSSHOTEL ZERMATT: UN CASTELLO E I SUOI MONDI

di Redazione

Lo Schlosshotel di Zermatt è un mondo di grande fascino e prestigio, risultato di tanti mondi diversi che convivono e insieme creano un comfort unico e originale per una clientela che sa apprezzare la qualità dell’offerta.
Con i nuovi interventi di SchlossSpa -CBDSpa, Schlosssport e Schlosshouse, lo Schlosshotel ha potenziato la sua identità che si esprime attraverso mood particolari e regala emozioni uniche, differenti e complementari.
Il progetto Schlosshotel porta la firma dello studio aledolci&co. dell’architetto Alessandro Dolci, con sede a Egna (BZ). L’interior contractor è Concreta, azienda valtellinese con sede a Postalesio (Sondrio), che esprime la propria eccellenza nella realizzazione dell’arredamento alberghiero e, più in generale, nelle soluzioni di contract.
Qui, l’intervento di Concreta trova una straordinaria espressione nella fornitura e nella installazione degli arredi custom e standard. Attiva nel settore da oltre trent’anni, Concreta definisce la propria concezione dell’arredo “come idea di serietà, solidità, messa in pratica di progetti/astrazioni; teorie realizzate, realtà ed efficienza sul piano dell’espressione e dell’azione, consistenza. Il contenuto dell’esperienza visto come oggetto reale o applicabile al reale”.

La Schlosshouse è il nuovo modo di vivere lo Schlosshotel di Zermatt.
Si tratta di un villino su due piani collegato con i servizi dell’hotel quali lounge, SchlossSpa -CBDSpa e Schlosssport, ma con un livello di privacy in più.
Il disegno delle facciate e gli interni sono opera dello studio aledolci&co. Gli esterni sintetizzano, in una composizione contemporanea, materiali ad alte prestazioni come richiede la rigidità del clima e soluzioni tradizionali, mantenendo il dialogo con l’edificio principale dell’hotel.
La distribuzione degli ambienti interni è flessibile; è possibile creare varie composizioni dello spazio in base alle esigenze dei clienti: un appartamento per piano composto da living cucina e tre camere utilizzabile da famiglie numerose o gruppi di amici, cucina e due camere o camere singole.
La moodboard degli interni, per volontà dei committenti, si sottrae al tipico folklore alpino molto comune nell’hotellerie dei dintorni. Ton sur ton, superfici lisce e uno spirito urbano caratterizzano le scelte di colori e dei materiali mantenendo il calore dell’accoglienza.
Gli spazi all’esterno, balconi e logge, sono importanti in montagna per asciugare l’equipaggiamento, per rilassarsi respirando l’aria frizzante e godersi sole e panorama dopo una faticosa giornata di alpinismo, per questo parte del design della facciata è costituito da schermature in legno tra i balconi che garantiscono una maggiore privacy.
Il collegamento con la distribuzione dell’hotel avviene sia tramite l’ascensore, che al livello -1 porta alla nuova SchlossSpa – CBDSpa e al livello -2 allo Schlosssport, sia attraverso un Winter Garten che connette gli ambienti lounge e reception ospitando un’area di lettura, gioco e relax aperta a tutto l’hotel. Questo spazio ha una sua anima e con una propria palette di colori sgargianti, rappresenta uno dei mood dell’hotel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.
.
Top