Auto

Lug 08 Seat: una Leon nell’arena

Seat Leon è pronta a diventare il nuovo matador del segmento. Sono servite tre generazioni alle spalle, 2,2 milioni di unità vendute e l’iniezione di fiducia di chi è sempre meno interessato alle auto: i millennials. Il 52% degli acquirenti del vecchio modello sono stati proprio loro. Ma Leon ora sembra aver trovato la quadra per tutti: la prima vettura completamente connessa del marchio – fornita di eSIM integrata e servizi inclusi per un anno – si unisce a comfort, piacere di guida al volante, cinque motorizzazioni tra cui scegliere.

Vanta nuova dimensioni: 4.368 mm di lunghezza (+86 mm) e 1.456 mm di altezza (-3 mm). Misure che vedono solo 5 cm in più nel passo, per migliorare l’interno dell’abitacolo, aumentando così lo spazio per le gambe degli ospiti che siedono dietro. Non solo. La qualità percepita ha fatto un grande salto e tra schermi a colori e nuovi rivestimenti, anche il bagagliaio ora è di 30 litri più grande. Il telaio – inedito, quello della sorella Golf – ha maggiore rigidità rispetto a prima, permette più stabilità e precisione in curva. Non finisce qui. Leon, in realtà, è anche 16 mm più stretta. Il nuovo profilo di parabrezza, cofano e frontale migliora l’efficienza aerodinamica dell’otto per cento. Il che non guasta sia se amate spingere il pedale, sia se date un occhio ai consumi.

Già ordinabile, Leon è disponibile nella nuova versione mild hybrid: un 1.5 eTSI a 48 volt da 150 cavalli e 250 Nm da 1.500 giri. In sostanza, un alternatore starter a batteria è in grado di riavviare il motore dopo uno stop ed è in grado di aumentare la coppia quando serve. Inoltre questo propulsore gode anche della disattivazione di due cilindri quando è richiesta poca potenza. Il tutto, abbinato al cambio dsg a 7 rapporti che rende la guida in strada fluida e godibile anche nelle fasi di decelerazione in cui Leon “veleggia”.

A listino si aggiungono anche la ibrida plug-in (eHybrid), la benzina (TSI), la diesel  (TDI) e la versione a metano (TGI). Si parte con prezzi di 19.500 euro per una Leon già fornita di virtual cockpit, cerchi in lega da 16”, fari anteriori e posteriori 100%LED, climatizzatore automatico sistema di avviamento senza chiave, Cruise Control, Seat Connect con accesso da remoto, Front Assist con sistema di frenata di emergenza, rilevamento pedoni e ciclisti, Lane Assist e Sistema di rilevamento stanchezza. Tra le chicche: il Beats Audio Sound System con Amplificatore da 340W, 9 speakers e subwoofer e il Climatronic a tre zone, e all’Air-care: un sensore di qualità situato nella bocchetta che legge la qualità dell’aria e con cattivi odori o alti livelli di inquinamento chiude il deflettore.

 

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top