Gusto

Apr 28 TheFork e Banco Alimentare distribuiscono oltre 530.000 pasti con la Cena Sospesa

Redazione

Offrire una cena a chi ne ha più bisogno con pochi clic: grazie a TheFork e Banco Alimentare arriva l’unico ristorante prenotabile e “aperto” in tutta Italia che lo rende possibile. TheFork, app numero uno in Europa per le prenotazioni on-line nei ristoranti, ha infatti annunciato che per tutto il periodo dell’emergenza da COVID-19, è attiva sulla sua app la possibilità per gli utenti di offrire un pasto a un’altra persona o famiglia effettuando una donazione libera al Banco Alimentare. Attraverso un vero e proprio “ristorante virtuale” creato da TheFork sulla sua applicazione, gli utenti possono “prenotare” un pasto e offrirlo ai più bisognosi, con la possibilità di lasciare un messaggio solidale sotto forma di recensione. L’iniziativa che prende il nome di “Cena Sospesa” si ispira all’usanza campana del “caffè sospeso” e della più recente “spesa sospesa” che si sta diffondendo per fronteggiare le difficoltà economiche generate dal lock-down.

Donare una Cena sospesa è facile e bastano pochi clic. Gli utenti devono aprire l’app di TheFork e andare sulla scheda del ristorante virtuale Cena Sospesa e selezionare il primo orario disponibile per “prenotare”. Una volta completata la prenotazione è necessario tornare sulla homepage dell’app dove, dopo aver aggiornato la pagina, compare il bottone “PAGA”. A questo punto gli utenti possono scegliere l’importo che desiderano donare. Grazie a TheFork Pay la donazione può essere effettuata direttamente dall’app di TheFork in modo sicuro: basta inserire i dati di pagamento e validare la transazione. Il ricavato andrà interamente alla Fondazione Banco Alimentare Onlus per sostenere i costi della Rete Banco Alimentare per il recupero e la distribuzione degli alimenti alle persone che ne hanno bisogno in tutta Italia in questi momenti di difficoltà.

TheFork e Banco Alimentare, grazie a questa iniziativa, hanno raccolto oltre 530.000 pasti che grazie alle donazioni degli utenti sono arrivati in tutta Italia alle persone più fragili che attualmente vivono con profonda criticità la situazione già difficile per tutti.

.
.
Top