Moda

Nov 03 THEONEMILANO E AIP: NUOVI VOLTI E CONSOLIDATE CONFERME

di Redazione

28 ottobre 2020: giornata di elezioni per THEONEMILANO e per AIP, l’associazione di categoria che ne è proprietaria.

E’ stato compito del presidente uscente di AIP-Associazione Italiana Pellicceria nominare, come ultimo atto di una carica durata dal 7 luglio 2011 a oggi, il CdA che governerà le sorti di THEONEMILANO, il salone dell’haut-à-porter milanese. Roberto Scarpella ha così chiamato sulle 7 poltrone dirigenziali 4 componenti in continuità con il passato (il Presidente Norberto Albertalli, l’Amministratore delegato Elena Salvaneschi, i Consiglieri Cesare Gavazzi [vicepresidente] e Roberto Tadini) e 2 volti nuovi (Umberto Roncarati e Giorgio Guida), in sostituzione di Paolo Manetti e di Antonio Olivieri che non si sono dichiarati disponibili all’incarico per motivi personali. La settima voce non poteva essere che la sua, come ha voluto tutto il CdA all’unanimità, per dargli concreta testimonianza dell’impegno e del valore messo in campo in tanti anni di prima linea.

Chiuse le nomine per il salone è stata la volta dell’Assemblea di Associazione Italiana Pellicceria che, riunitasi in streaming per ottemperare alle normative volte al contenimento della pandemia di Covid 19, ha eletto Roberto Tadini come nuovo Presidente della categoria. Succede appunto a Roberto Scarpella, che da ora ricoprirà il ruolo di Presidente Onorario.

“Sono onorato e orgoglioso per il voto unanime dell’Assemblea di AIP, che mi ha eletto Presidente della categoria – ha dichiarato Roberto Tadini alla fine dell’assemblea –  Si tratta di un compito impegnativo perché non è semplice succedere a un grande Presidente come Roberto Scarpella, che ha guidato AIP per ben 9 anni, con un programma volto a non isolare la pellicceria accreditandola sempre di più a livello istituzionale in un dialogo costante con il mondo della moda. A lui va il mio grazie insieme a quello di tutti noi.  Prenderò il testimone e mi impegno a lavorare – come fatto sempre dall’associazione – con trasparenza, volontà di dar voce alle istanze degli associati, spinta all’innovazione. La responsabilità legata ai 6 anni passati come vicepresidente di AIP mi ha consentito di familiarizzare con gli obiettivi associativi e di collaborare a costruire il percorso creato dalla presidenza uscente. Le sfide di questo complesso momento sono molte e  prometto tutto il mio impegno per accettarle e possibilmente vincerle. Insieme”.

.
.
Top