Stile

Ott 12 UNIQLO: L’INVITO DI GIO PASTORI A VIVERE MILANO DOPO LA PANDEMIA

di Redazione

Gio Pastori ha realizzato un intervento presso lo store UNIQLO in Piazza Cordusio, a Milano. Il giovane artista italiano, di riconosciuta importanza internazionale, ha disegnato per UNIQLO un paesaggio umano che invita a vivere la città raccogliendo le sfide poste dalla pandemia.

Gio Pastori, milanese, classe 1989, lavora con i collage. La carta colorata in tinta unita è la base da cui l’artista ritaglia le figure destinate a comporre quadri dotati di una forte sintesi formale e cromatica. Gio Pastori è maturato nel mondo dell’illustrazione e lavora trasversalmente a una molteplicità di campi differenti quali l’editoria, la moda, la scenografia, l’animazione e la musica.

La trasversalità con cui Gio Pastori pratica la propria arte risuona col desiderio di UNIQLO di partecipare attivamente a tutte le dimensioni del vivere cittadino. UNIQLO non si limita a essere un attore economico, concepisce sé stesso come un attore partecipe della vita sociale del capoluogo lombardo. Non è un caso che la scelta per l’installazione di quest’anno sia caduta su di un artista che nasce, vive e lavora a Milano.

Nel 2019 era stata scelta Olimpia Zagnoli, milanese di adozione, che aveva realizzato un’installazione a parete ispirata alle finestre di Milano. Gio Pastori, in questo momento così delicato per la vita relazionale della città, ha sentito di dover spostare il focus dell’attenzione sulla vita negli spazi aperti e sugli attori sociali protagonisti di tali spazi.

Gio Pastori ha creato nello store di UNIQLO un palcoscenico dove si possono ammirare i personaggi urbani che rappresentano Milano: “Dal rider che sfreccia in bicicletta all’uomo d’affari in monopattino; dalla signora in pelliccia che passeggia in piazza del Duomo, al venditore di fiori all’angolo della strada. Modelle, giovani manifestanti, medici e guardiani di panchine. Tutti riuniti nella cornice colorata, frenetica, contraddittoria e accogliente che è Milano.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.
.
Top