Moda

Lug 13 Van Cleef & Arpels: 3 nuove creazioni che celebrano lo smeraldo, il rubino e il diamante

Fin dalla sua fondazione, nel 1906, Van Cleef & Arpels ha perpetuato una predilezione particolare per le pietre d’eccezione, valorizzate dalla maestria e dallo stile della Maison. Fedele a questa tradizione, Van Cleef & Arpels svela tre creazioni di Alta Gioielleria che celebrano rispettivamente lo smeraldo, il rubino e il diamante. Realizzati impiegando rari lotti di pietre preziose, la collana Merveille d’émeraudes, il bracciale Rubis en scène e gli orecchini Tendresse étincelante rendono omaggio a gioielli iconici appartenuti a importanti clienti della Maison.

Recentemente creata dagli atelier Van Cleef & Arpels di place Vendôme, la collana Merveille d’émeraudes richiama un gioiello emblematico nella storia della Maison: la collerette della principessa Fawzia del 1929. Ornata di 10 smeraldi a goccia sospesi a una montatura dal disegno geometrico interamente incastonata di diamanti, nel 1947 era stata acquistata per Sua Altezza Reale dal rappresentante della Corte d’Egitto in Francia. Oggi la collana Merveille d’émeraudes svela il fascino di gemme uniche, protagoniste di una storia secolare. Contraddistinti da un colore verde caldo e da proporzioni generose, cinque smeraldi colombiani del peso totale di 70,40 carati si rivelano attraverso il taglio a goccia allungato. Gli smeraldi, così conservati dalla Maison nella loro originaria forma a goccia, scandiscono scintillanti nastri di diamanti taglio rotondo, baguette e triangolo.

Con la sua struttura spiccatamente volumetrica e il pavé fiammeggiante, il bracciale Rubis en scène rende omaggio al gioiello prediletto da Marlene Dietrich: il bracciale Jarretière di Van Cleef & Arpels. Acquistata dall’attrice nel 1937, questa creazione dalle dimensioni notevoli si compone di grandi volute incastonate di rubini e diamanti. Marlene Dietrich fu spesso fotografata con questo bracciale, che indossò nel film di Alfred Hitchcock Paura in palcoscenico (Stage Fright in inglese, 1950). La Maison reinterpreta oggi questa creazione iconica attraverso un bracciale impreziosito da 72 rubini birmani per un totale di 84,74 carati. Nel corso della sua storia, Van Cleef & Arpels riunirà raramente altrettanti rubini di una tale qualità, meticolosamente abbinati dagli esperti gemmologi della Maison e adattati tagliandoli a cuscino.

Infine, gli Orecchini Tendresse étincelante s’ispirano agli orecchini Van Cleef & Arpels regalati da Aristotele Onassis a Jacqueline Kennedy-Onassis nel 1968 in occasione delle nozze. Lei si mostrerà più volte con indosso questi ampi motivi floreali incastonati di diamanti che trattengono generosi rubini taglio cabochon. Negli orecchini Tendresse étincelante una corolla fiorita si dischiude intorno a un diamante taglio a goccia. L’andamento curvilineo e in rilievo che anima i petali, impreziositi da delicate nervature, è espressione della visione, propria della Maison, di una natura vitale in perpetuo divenire. Questi fiori preziosi sono completati da pendenti amovibili formati da due diamanti taglio a goccia DFL tipo 2A del totale di 20,21 carati. 

 

.
.
Top