Auto

Mar 17 Volkswagen: supereremo l’emergenza

Collaboratore

Stop alla produzione per molti stabilimenti in Germania e nel resto d’Europa. Lo ha annunciato l’amministratore delegato del gruppo Volkswagen, Herbert Diess, durante la conferenza stampa in livestreaming tenuta per illustrare i risultati economici dell’ultimo anno, considerando il primo impatto del virus Covid-19: la sospensione dell’attività in fabbrica inizierà questo venerdì e durerà da due a tre settimane.

“A causa del netto calo delle vendite e dell’incertezza nelle forniture ci saranno immediate interruzioni della produzione nella maggior parte dei siti dei nostri marchi – ha dichiarato il manager – il 2020 sarà un anno difficile a causa della pandemia che ci costringerà ad affrontare sfide operative e finanziarie sconosciute: riusciremo a superare la crisi unendo i nostri punti di forza”. La difficoltà di cui parla Diess è quella di continuare a mantenere rapporti con i fornitori e con i governi nazionali che dichiarano le emergenze. Se Volkswagen in Cina è già tornata attiva con 31 delle sue 33 fabbriche, sulla scia della dichiarazione del governo spagnolo, le fabbriche a Martorell e Navarra sono state chiuse; in Repubblica Ceca, Skoda sta mantenendo la produzione con difficoltà per la linea che sta seguendo la regione, mentre in Italia gli stabilimenti Lamborghini e Bugatti hanno dovuto interrompere immediatamente. Previsioni? Al momento nessuna. Frank Witter – membro del consiglio direttivo del gruppo per la finanza e l’IT – ha affermato che è quasi impossibile farne di affidabili per il 2020 a causa di un contesto di mercato ancora in via di sviluppo.

Illustrando i dati, il bilancio 2019 mostra risultati finanziari migliorati per quasi tutti i 12 marchi (tra cui Porsche, Audi, Seat e Skoda) con un aumento dei profitti per il suo marchio principale Volkswagen. Nel 2019 i tedeschi hanno realizzato un utile in crescita del 15% a 14 miliardi di euro. I ricavi sono saliti del 7,1% rispetto al 2018 a 252,6 miliardi di euro. Il Gruppo ha conseguito un utile netto attribuibile agli azionisti di 13,3 miliardi di euro, in crescita del 12,8% rispetto al 2018, trainato dalle forti vendite di modelli più costosi. “Il 2019 è stato un anno di grande successo per il Gruppo Volkswagen. Abbiamo gettato basi vitali per cambiamenti rilevanti – ha affermato Diess – supereremo l’emergenza con una stretta collaborazione e un alto morale nel nostro gruppo”.

 

 

.
.
Top