Moda

Ott 11 WOOLRICH: IL PROGETTO SOCIALE E GREEN CHE TUTELA L’AMBIENTE

Woolrich Outdoor Foundation, in linea con il suo impegno nel proteggere e salvaguardare gli spazi outdoor per le community di tutto il mondo, ha stretto una partnership con Worldrise Onlus e Fantastudio che ha dato vita a “Dea Cura”, un progetto sociale a tutela dell’ambiente e dei mari che ha il suo fulcro nel quartiere popolare “Stadera”, a Milano. 

Lo scorso marzo Woolrich e Fantastudio, hub creativo dove universo femminile e creatività si incontrano per dare vita a nuovi stimolanti progetti, hanno reso omaggio alle donne in occasione dell’International Women’s Day, facendosi portavoce di un messaggio positivo attraverso contenuti inclusivi, equal e diverse. Da qui è nato il desiderio di far scendere in campo la Foundation dell’omonimo brand a sostegno di questo nuovo progetto sociale e green.

“Dea Cura” ha infatti lo scopo di coinvolgere e stimolare gli abitanti del quartiere Stadera a mettere in pratica comportamenti quotidiani virtuosi, e soprattutto sensibilizzare la comunità al valore che ha ogni piccolo gesto: un rifiuto gettato a terra ha un impatto negativo non solo sul nostro quartiere e città ma anche sui mari e gli oceani, polmoni del pianeta. 

Il collettivo di artiste tutto al femminile, “A m’l rum da me”, dal 3 ottobre sta lavorando alla realizzazione di un murale di oltre 100 mq nel quartiere Stadera, in Via G. Savoia 2, il cui tema sarà la rappresentazione immaginaria della “Dea Cura”, una Madre Terra generosa dove l’acqua incarnerà l’elemento primordiale dai cui tutto nasce e che ricorderà ai suoi figli di prendersene cura. L’opera sarà inoltre realizzata con pittura naturale fotocatalitica assorbi-smog, Airlite.         

Seguirà il workshop creativo “Disegna il tuo mondo”, interamente dedicato ai bambini del quartiere che, attraverso la realizzazione di disegni elaboreranno i valori chiave del progetto, il tutto grazie al supporto delle artiste e della biologa marina di Worldrise Onlus. Il workshop si terrà presso i locali dell’associazione Centro Milano Donne in Via G. Savoia 1.

A conclusione dei lavori, il 15 ottobre, gli abitanti del quartiere e tutte le community coinvolte, prenderanno parte ad una attività di cleaning e differenziazione dei rifiuti, partendo dal murale di Via G. Savoia fino ad arrivare al Naviglio Pavese, per porre ancora una volta l’attenzione sui rifiuti che dalle città finiscono inevitabilmente nei nostri mari.

.
.
Top